Spring Attitude

Spring Attitude

Foundation year: 2009

info@springattitude.it

www.springattitude.it/

Springattitude

spring_attitude

SpringAttitudeVideo

instagram.com/spring_attitude

Locations

Member activities

Spazio Novecento, Rome Italy, Rome, Italy

undefined undefined, undefined, undefined

Nato e cresciuto a Roma, in un’evoluzione continua, toccando nelle ultime edizioni spazi, cifre, attenzioni ed entusiasmi che al momento della nascita parevano, semplicemente, inimmaginabili: questo è Spring Attitude.

Un festival (che parla di “Primavera”, e in primavera si svolge) dalla “fioritura” molto, molto particolare: da un lato giocata all’inizio su binari quasi artigianali, dall’altro sviluppata basandosi su un’idea via via sempre più forte e fondante: partire sì dall’elettronica e dalla club culture, ma lavorando con convinzione per sfidarne gli stili più prevedibili e i luoghi comuni più inflazionati ­ cercando invece qualcosa di nuovo, alla ricerca di un “altrove” che porti ad esiti inediti ed entusiasmanti.

E quindi Spring Attitude significa, prima di tutto, cercare il lato più solare o irregolare dei dancefloor. Certo. Ma significa anche flirtare con le deviazioni più futuristiche del pop e del rock anticonvenzionale, o guardare con appassionata curiosità alla sperimentazione visuale: vale tutto, purché sia qualcosa che lucidamente e felicemente porti lontano dal buio, da speculazioni, dalla ripetitività, dalla prevedibilità.

Vale tutto, sì, così come vale tantissimo la lista di ospiti che in questi ultimi anni si sono succeduti al festival: sarebbero da citare tutti, uno per uno, ma una prima selezione mette in campo nomi come Four Tet, Disclosure, Bonobo, Gesaffelstein, John Talabot, 2Manydj’s, Vitalic, Who Made Who… e tutto questo senza nemmeno citare gli headliner dell’edizione 2015. A corollario di questa ricchezza artistica, una crescita esponenziale di pubblico: dalle prime edizioni quasi “fatte in casa” alle oltre 6000 presenze dell’edizione 2014.

Un pubblico che è lo specchio del festival stesso: aperto, curioso, solare, con una grande presenza di appassionati in arrivo non solo da Roma o dall’Italia ma anche da tutta Europa. Un pubblico che ha sete di scoperte: musicali, ovviamente, ma anche a trecentosessanta gradi ­ e non è un caso insomma che soprattutto negli ultimi anni si siano scelte location di particolare suggestione, che possano fare da perfette ambasciatrici del fascino della Città Eterna.

Questo è Spring Attitude.
Questa la sua piccola storia, questa la sua attitudine.